martedì 20 gennaio 2009

Il mio primo pranzo per lui....

Questo post è interamente dedicato alla raccolta di Elga:


"La tua prima cena per lui"




Ho conosciuto mio marito in Croce Rossa, io ero VDS(volontaria del soccorso), e lui un Pioniere che stava facendo l'obbiettore di coscienza presso il comitato dove operavo io.
Io avevo 26 anni e lui 20...(ebbene sì me lo sono accalappiato giovane!) e quindi diciamo che non lo consideravo neppure di striscio....
Eppure. passavano i giorni e le settimane e capitava spesso di essere assegnati agli stessi turni di 118 e quando non venivamo chiamati si passava il tempo chiacchierando e non so' come sia successo, ma piano piano mi sono innamorata di lui.
E' stato difficile all'inizio, perchè sono una persona che purtroppo bada parecchio al giudizio degli altri e non ero considerata molto saggia a "perdremi" con un "ragazzino di 20 anni".
Ho sfidato tutto e tutti per portare avanti la nostra storia, e alla fine il tempo mi ha dato ragione...

Dopo questo antefatto, magari resterete delusi per la ricetta che gli ho propinato la prima volta che cucinavo per lui, ma ha dei gusti difficili o meglio aveva...e non avevo molte alternative per farlo felice!!

Era il mese di Luglio e complice la vacanza al mare dei miei genitori, l'avevo invitato a pranzo.
Era una delle prime volte che mi cimentavo in un piatto un po' elaborato, e non vi dico la cucina di mia madre come era conciata!!
La casa dei miei è all'ultimo piano di un condominio, e d'estate è caldissima e afosissima, e che idea geniale mi è venuta?
Ma certo "la pasta al forno"!!
Tutta mattina a preparare, sudata come una matta con ragù finito in posti impensabili, besciamella attaccata coriacemente alla pentola, (che avrei preferito di gran lunga bruciare che lavare!!) e visto che per mia madre mangiare sul tavolo del soggiorno era tabù se non per le grandi occasioni, io ligia al dovere, dovevo riassettare la cucina prima del suo arrivo per poter preparare il tavolo della cucina in modo adeguato.
Insomma per farla breve visto che la pasta andava cotta in forno (ovviamente), nella cucina se fuori c'erano 34 gradi, dentro ce ne saranno stati 40!!!
E' stata comunque una giornata bellissima, e mi ricordo che abbiamo bevuto il caffè seduti per terra sul balcone, perchè dentro si erano raggiunti gradi da forno crematorio!!
Sapete quale è stato il suo commento (che per lui era un complimento!!)?
E' identico al ragù "Star"!!!
Ma come dopo il mazzo che mi ero fatta somigliava ad un ragù pronto?!?
Pazienza...

Ingredienti:

400 gr di pasta corta ( anche avanzi misti)
300 gr di ragù
750 ml di latte
60 gr di farina
60 gr di burro
noce moscata
sale
pepe
prosciutto cotto a fette
100/200 gr di provola dolce
grana gratuggiato


Preparare la besciamella, fondendo il burro e versando la farina, far dorare e aggiungere il latte caldo, la noce moscata e il sale.
Portare ad ebollizzione girare bene fino al rassodamento.
Lessare la pasta e scolarla a metà cottura.
Mischiare la besciamella con il ragu' (spiegherò prossimamente come lo faccio io) e aggiungere la pasta e mescolare bene.
In una pirofila mettere uno strato di pasta a coprire il fondo e adagiarvi sopra fette di prosciutto cotto, provola dolce a dadini e grana gratuggiato, fare un'altro strato e proseguire così' fino ad esaurimento degli ingredienti e terminado con la pasta.
Aggiungere qualche fiocchetto di burro del grana gratuggiato e infornare a 190/200° per 30-35 minuti o fino a doratura.

P.S.: quando voglio farlo contento gliela preparo ancora!!!


19 commenti:

Fantasilandia ha detto...

Manuuuuuuu è una storia bellissima! E poi mitica la frase del Ragù Star. Io ho una mia carissima amica che convive con il suo compagno più piccolo di lei, sono da una vita insieme e sono fantastici!!!! Vuoi ridere? Quando io conobbi il mio Simoncino feci una pizza "un pò troppo lievitata". Praticanmente era un pezzo di mollica ma, lui dice quasi affogandosi: Boooonaaaaaaa!! Per fortuna ho imparato a fare la pizza più sottile!!!!
Ma bando alle chanche..... quella teglia pubblicata è per me?! ;-D
Passa da me c'è un premio abbraccioso per te!!!!!!!!!

Elga ha detto...

Ti ringrazio tanto per aver pubblicato un pezzo importante dei tuoi ricordi per me! Mi piace molto il tuo racconto, per non dire la pasta.., fantastica l'uscita sul ragù Star:)

manu e silvia ha detto...

bellissimo il vostro incontro...romantico!!
per la prima volta non ti sei cimentata in un piatto semplice semplice eh??!
ma la tua bravura ti avrà salvato sicuramente!!se poi sei anche riuscita a farti sposare!! ;)
un bacione

Claudia ha detto...

ahahahahah Manuè il forno acceso in piena estate nun se pò sentì! ahahahahaha però è andato tutto benissimo e l'importante è che siate stati bene... e ti credo con quella bella pasta al forno che hai fatto!!!!!... Un bacione

MANUELA ha detto...

@Stella: anche la tua non scherza e? La teglia è tutta tua se vuoi...
Passo a ritirare appena posso, grazie mille
@Elga: Ma grazie!! Sono contenta anche io di aver partecipato!!
@Manu&ùsilvia:e' già...diciamo che il tutto ha funzionato!!:)
@Claudia:Grazie carissima un bacio grande anche a te!

sweetcook ha detto...

E' stato fortissimo il suo commento:)
E questa pasta al forno fa la sua bella figura:)

unika ha detto...

troppo simpatica questa storia...per me sono passati davvero troppi anni e proprio non ricordo nulla:-) un baciotto
Annamaria

Laura ha detto...

Che ridere...ma te lo dice ancora che assomiglia al ragù star? Una storia davvero bellissima però, cercherò di partecipare anch'io al più presto!

MANUELA ha detto...

@SWEETCOOK: Grazie mille!
@Unika:già a rileggerla mi scappa ancora da ridere!!
@Laura:no perchè sa' che mi offendo!!!

Mirtilla ha detto...

vedo chelo tratti da gran signore il maritino!!
grazie che non ti ha piu'mollato ;P
bellissima la vostra storia ,tantissimi auguri

un bacione

Cannelle ha detto...

Ciao Manuela!!!sul mio blog trovi una iniziativa che può farti avere 60 euro o anche più di buono spesa. Io ho già ricevuto il pacco ed è tutto squisito!!!
Passa da me;-)
Cannelle

ღ Sara ღ ha detto...

bellissimo racconto!!! e la ricetta....gnammete!! che delizia!! fantastica!!!!!

un bacino!!

MANUELA ha detto...

@mirtilla:grazie sei molto genitle!
@Canelle:appena posso passo a sbirciare
@Sara: ti ripeto bentornata!!

Sabrina ha detto...

Ma sai che leggendo ho cercato di ricordare il primo pranzo che ho cucinato per mio marito e non ci sono riuscita? Mannaggia a me! Però mi ricordo ancora la prima volta che l'ho visto,magro e ricciolo sul treno che ci portava all'Università e la prima volta che siamo usciti e ci siamo bevuti una cioccolata con la panna dal mitico Paskoski a Firenze, per poi finire al ristorante cinese :D
Devo chiedere a lui se si ricorda cosa gli ho cucinato..

P.S. Anche tra mio fratello ha 4 anni meno di mia cognata...mai visto due persone così in sintonia..
Ciao

Chiara ha detto...

mi è piaciuto tantissimo il tuo post!!!
certo che la pasta al forno d'estate!!!!
divertentissimo il commento dopo tutto quel lavoro:)))
e soprattutto mi è sembrato di leggere la mia storia, lui 4 anni meno di me,le paure, i giudizi....
baci

Anonimo ha detto...

Complimenti: ricetta sempre buona, ma soprattutto comoda perchè si può preparare in anticipo: la terrò come idea per il maritino quando a GIUGNO e LUGLIO (prendendo spunto da te...eh eh..) faremo le solite notti in ufficio...

Baci
Anto

P.S.: salutami SanMarco!

MANUELA ha detto...

@Sabrina:Non è stato facile neanche per me ma lui si ricordava benissimo.
@Chiara: grazie dei complimenti e grazie del passaggio.
@Anto:hei non è santo solo lui è? Brava tienila da parte nei mesi caldi è sicuramente più buona!!!Ciao vado a continuare la P.N. :)))

dolci a ...gogo!!! ha detto...

che bello il tuo racconto e pieno di sentimenti ma anche troppo simpatico:-)...buona la tua pasta al forno:-)bacioni imma

Elena ha detto...

Che risate...immagino la cucina che somigliava al forno crematoio e il tuo lui che ti spara la battuta del ragù star. E poi che buona questa ricetta....la archivio tra quelle da provare a fine dieta per festeggiare....
Un bacione grande